Scuole dell'infanzia in lingua italiana

Provincia Autonoma di Bolzano

Le scuole dell’infanzia della Provincia Autonoma di Bolzano

La Legge Provinciale 16 luglio 2008, n.5  Obiettivi formativi generali ed ordinamento della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione”  regolamenta il sistema provinciale di istruzione e formazione che comprende la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado.

Nell’articolo 3 – Programmazione dell’attività educativa – si precisa che:

1. La Giunta provinciale, sentito il Consiglio scolastico provinciale, definisce le “Indicazioni provinciali per le scuole dell’infanzia in lingua italiana”, con particolare riferimento agli obiettivi generali del processo educativo e formativo, nonché per la documentazione dei processi di apprendimento.

Queste le 58 scuole dell’infanzia di lingua italiana presenti nella provincia di Bolzano (57 scuole fanno parte dall’Amministrazione Provinciale e 1 scuola è privata).
 
  • 1°Circolo (18 scuole) con sede a Merano, comprende le scuole di Merano, Burgraviato e alcune scuole della città di Bolzano;
  •  2°Circolo (11 scuole + la scuola in ospedale) con sede a Bressanone, comprende le scuole di Bressanone, Val d’Isarco e alcune scuole della città di Bolzano;
  •  3° Circolo (17 scuole) con sede a Bolzano, comprende le scuole di Laives, della Bassa Atesina e alcune scuole della città di Bolzano;
  •  Istituto comprensivo Europa 1 (3 scuole) comprende una scuola a Bolzano e due ad Appiano.
  •  Istituto pluricomprensivo Laives (una scuola a Laives)
  •  Istituto pluricomprensivo Vipiteno-Alta Val d’Isarco (3 scuole), comprende una scuola a Vipiteno, una a Colle Isarco e una a Brennero
  •  Istituto pluricomprensivo Brunico-Val Pusteria (1 scuola) comprende la scuola di Brunico
  • Istituto pluricomprensivo Dobbiaco-Alta Pusteria (2 scuole) comprende le scuole di Dobbiaco e S.Candido
  • Scuole private (una scuola) a Bolzano.

La singola scuola dell’infanzia è costituita, di norma, da non più di quattro sezioni, formate da un numero di bambini e bambine compreso tra 14 e 25.  Sulla base di criteri definiti dalla Giunta provinciale, ad ogni scuola dell’infanzia o rete di scuole dell’infanzia è preposta un’insegnante coordinatrice/un insegnante coordinatore. Questi sono esonerati dalla gestione di una sezione di scuola dell’infanzia.

Per ogni sezione di scuola dell’infanzia sono assegnate ed assegnati un’insegnante/un insegnante ed una collaboratrice pedagogica/un collaboratore pedagogico.

Per ciascuna sezione integrata, composta di norma da 15 bambine e bambini e frequentata da almeno due bambine o bambini in situazione di handicap, sono assegnati due insegnanti, di cui una/uno in possesso del relativo titolo di specializzazione, ed una collaboratrice pedagogica/un collaboratore pedagogico.

Per ogni sezione con orario prolungato sono assegnati, di norma, aggiuntivamente un’insegnante o un insegnante ed una collaboratrice pedagogica/un collaboratore pedagogico, tenuto conto del numero delle bambine e dei bambini.

FIGURE ISTITUZIONALI

Sovrintendente scolastico

Ispettore/trice

Direttore/Dirigente Scolastico

Coordinatore/trice – insegnante – collaboratore/trice pedagogico/a.

Alla gestione delle scuole dell’infanzia provvede il comune competente per territorio oppure un consorzio di comuni.